Io, Mario Papadia

Il principio di ogni comunicazione è forse nel narrare se stessi, o di se stessi, come fa il bambino con espressività primaria. Vette della narrazione di sé sono fremiti poetici, come in Saffo, o il crudo racconto del conte Ugolino, o il raccontare pellegrinaggi come Terzani. Il paziente racconta il suo malessere al medico, o la mappa del suo smarrimento allo psicoterapeuta; l'amica all'amica i taciti segreti e il nonno il passato che non passi.

News in primo piano

  • A giugno ci rivediamo negli occhi. Finalmente, ma abbiamo anche imparato molto
    04 Mag 2021
  • Un po' di counseling linguistico: parlare una lingua inclusiva e non sessita
    22 Apr 2021
  • Cosa stiamo imparando negli webinar danteschi
    09 Apr 2021
  • Una suggestione dantesca:
    nuovi orizzonti alla pratica dell'evoluzione personale
    15 Mar 2021
  • Fare cultura è creare e crearsi disagio
    11 Feb 2021
  • Pandemia e opportunità di cambiamento da non perdere.
    01 Gen 2021

Corsi

Libri