CORSO DEL TOCCO PRANICO E DELLA RIPROGRAMMAZIONE BIOENERGETICA
Come ho evoluto un'antica pratica

La pranoterapia, agli inizia degli anni '80 del secolo scorso, fu uno dei numerosi aspetti di quel complesso fenomeno che venne chiamato New Age, movimento postmoderno che voleva correggere i perversi effetti del razionalismo e della tecnologia, così come si manifestavano nella società, negli individui, nell'ambiente, immettendovi una forte dose di coscienza interiore.
Il mio incontro con questa pratica avvenne per caso, mentre mi specializzavo nella psicoterapia della reintegrazione primaria, - ultimo svilupppo delle tecniche regressive di Arthur Janov - in cui il respiro profondo e il contatto corporeo avevano una noevole importanza.
Ebbi così l'occasione di interessarmi del fenomeno dei guaritori, di esplorarlo, di scoprirne le attinenze con le mie tecniche, e di iniziare un doppio lavoro: esplorarne le radici fisiologiche, neuroscientifiche e psicologiche, e nello stesso tempo compiere un lavoro di depurazione da tutte le attinenze appunto "new age", con il loro lascito di magia e parapsicologia. 
Adottai la dizione "tocco pranico" che valorizzasse l'aspetto relazionale e ampliai il concetto di campo di Kurt Lewin.
Fu il primo passo che mi permise di transitare dal concetto di bioenergia, con la sue innumerevoli pratiche di stimolo al comportamento di benessere, a quello di riprogrammazione, il modello che negli anni '90 del secolo scorso andavo elaborando e che rispondesse alla  molteplicità degli aspetti che andavano integrati tra loro per avere una visione complesa della pratica della salute. Da qui alla nascita del corso il passo è stato breve.


https://www.riprogrammazione.it/corsi/counseling-br-per-la-bioenergia-br-e-il-tocco-pranico_3.html

Dove si svolge il Corso?