Torna alla lista dei Libri

Ma chi te l'ha fatto fare,
Maestro Orfeo?

Mario Papadia
Edizioni dell'Accademia

Descrizione

Mitiche interviste su mitiche disavventure



Si dice che l’oracolo di Delfi avesse ordinato di incidere sul frontone del tempio tre sentenze che servissero da guida ai Greci:

‒ Fai una promessa e rimarrai vincolato.

‒ Nulla in eccesso.

‒ Conosci te stesso

Mi sono sempre chiesto perché ne mancasse una quarta del tipo “non fare o non dire sciocchezze”, insomma: “evita la stupidità”. Tutte le grandi civiltà hanno i loro lati oscuri, e quella greca non meno delle altre. Fin dal principio della mia iniziazione sui banchi di scuola alla civiltà occidentale, ho avuto il dubbio che gli eroi e le eroine delle avventure mitiche proprio di questo lato debole della mente umana parlassero. Si pensi ad Orfeo, il più clamoroso dei casi, che si voltò indietro per verificare se Euridice lo stesse seguendo, nonostante le richieste e le promesse.

Tale sensazione mi è rimasta a lungo riposta in secondo piano, essendo il mio intelletto impegnato a ben altre avventure intellettuali, anche a proposito di questo argomento.

Finalmente sono giunto al tempo della vita in cui mi sono potuto dedicare ad esso come si meritava, non accontentandomi di ragionarci su, come filosofi e sociologici hanno fatto, e con profondità maggiore di quanto potessi io.

È che volevo andare alla fonte, parlare di persona con i Mitici, sentire le loro ragioni su questo spinoso argomento del fare la cosa sbagliata al momento giusto che risultasse ancora più sbagliata. E questo ho fatto.

Ed è stata una scelta indovinata, perché ho incontrato personaggi perspicaci al di là delle loro sventure, ho avuto la ventura di intervistare Dei e Dee nonostante tutto simpatici e mi sono stati svelati aspetti dei miti anche divertenti ma che non si potevano raccontare pena la banalità. 

Dalla lettura di queste chiacchierate, se non altro piacevoli, ognuno si può regolare se e quanto ne sono venuto a capo, del mio dubbio.



INDICE



Quelli che: “Fai una promessa e rimarrai vincolato”.

Chi te l’ha fatto fare, Maestro Orfeo?

Bada, Semele, a cosa chiedi.

Edipo, e il veleno nella coda dell’enigma.

Dioniso e Agave, vino e politica.

Tiresia, e il gioco delle tre carte.

Una camicia di troppo.

Giù le mani da quel vaso, Pandora.

Al gineceo delle Reiette.

La fortuna di chiamarsi Psiche.

Quelli che: “Nulla in eccesso”.

Prometheo, la banalità del bene.

Quel che Persefone nascose a Demetra.

Dedali e labirinti.

Quel che promette il Sole.

Sisifo, quel testardo.

Tantalo, o del paradosso pedagogico.

Mida e il rischio di essere preso troppo sul serio.

Il rifugio degli sventurati.

Quelle che: “Conosci te stessa”

Afrodite: bella non basta?  .

Una buona ragione, divina Athena.

Dalla parte di Hera.

Il Dioniso d’Arianna.

Finché tutto ricomincia.

Felici i felici.

L’umanità alle spalle.

Perenne come un tafano.

Il tuffatore.

Un vocabolario.

Una bibliografia minima.



https://www.riprogrammazione.it/elearning-shop/ma-chi-te-lo-fa-fare-maestro-orfeo-bis-mitiche-interviste-su-mitiche-avventure_28.html